Testatina
Mulino elettrico per cereali - Waldner LADY
€ 369,00
€ 339,50

Stupendo mulino elettrico in legno di pino cembro con pietra di 90 mm. Ideale per produrre farine finissime anche con il...

Il benessere dalla A alla Z

I metodi di cura in Alto Adige

Già dall’ottocento, il clima mite dell’Alto Adige permise ad alcune località della regione di fare il loro ingresso nel circuito internazionale delle località di cura. Intellettuali, artisti, musicisti e persone benestanti ammalati di tubercolosi e gastropatici furono i primi a curarsi in provincia e sulle montagne.

Il parroco Sebastian Kneipp consigliava bagni di fieno perché era convinto che possedessero effetti lenitivi in special modo per le malattie reumatiche e quelle al nervo sciatico. I contadini tuttavia li utilizzavano già da lungo tempo. Anche Ludwig van Beethoven sceglieva il fieno per curare un edema alla gamba. La cura dell’uva è conosciuta da almeno 120 anni. La terapia, eseguita con l’utilizzo di questo dolce frutto, favorisce la purificazione e la depurazione del sangue e viene proposta con successo anche per problemi a stomaco e reni. L’unico centro italiano riconosciuto legalmente per la cura Kneipp si trova a Bressanone. L’ospedale, fondato nel 1890 dal medico Otto von Guggenberg, cura con successo persone sofferenti di cuore, reumatismi e con problemi alla circolazione sanguigna. Allora come oggi i medici curano i loro pazienti soprattutto con terapie naturali.

Oggi, l’offerta dei centri benessere in Alto Adige offre anche Hotel con specialisti nelle varie terapie in grado di offrire tutto l’anno, una vacanza e recuperi psicofisici d’assoluto rilievo per un sano ritorno alla vita di tutti i giorni.

Home
Italiano
Deutsch
Scrivici
Impressum
Privacy
Casanova

Cuscino basso Naturwoll

€ 54,00

Crema antirughe Abbazia di Novacella con fiori di melo

€ 19,40
€ 15,50

Crema all'olio di marmotta Unterweger

€ 11,00